Login

+39 06 83396746
info@asdatleticom.it
Piazza Giacomo Matteotti 12 00010 - Montelibretti (RM)
94072630588
Orari: 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00
DISPONIBILITÀ PETTORALI

 

Il giorno 28 gennaio alle ore 9:30 si da inizio alla 39ma "maratonina dei 3 comuni".

Questo straordinario percorso lascia ogni anno senza parole i suoi partecipanti, inebriati dai panorami mozzafiato che separano -appunto- i tre comuni di Castel Sant'Elia, Nepi e Civita Castellana.

Una 23 km molto interessante dal punto di vista tecnico. 

Quest'anno con partenza da Castel Sant'Elia (i tre comuni ruotano ogni anno nella partenza della gara), il percorso ha inizio con circa 4km di buon allungo; al quarto km si scorge la rotonda di Nepi, con un arrampicata di circa 5/6% di pendenza fino alla vetta della cittadina, giro nella piazza del comune e scesa veloce di nuovo alla rotonda. Successivamente, 10km di piana e false pendenze separano Nepi da Civita Castellana; nel mentre si sprecano i panorami agricoli a perdita d'occhio, intervallati da tratti di strada in salita con dirupi di roccia e tufo, ombrosi e inumiditi dall'inverno. 

Superata Civita Castellana, il percorso prosegue scendendo, in un tratto ripidissimo e velocissimo di un paio di km fino al km 16, per poi risalire per il resto della gara. 

Dapprima la salita è molto impegnativa, con circa 2km a pendenza dell'8/9%; poi, prosegue in un lunghissimo falsopiano - sempre in salita - per i 5km residui.

La gara si conclude con il rientro di circa un km all'interno di Castel Sant'Elia.

Quest'anno partecipano per Atleticom ASD Simona Tamburri e Vittorio Innocenti (io).

Personalmente sono davvero soddisfatto per aver scelto di partecipare a questa straordinaria manifestazione e del percorso svolto: sono ancora inebriato dai panorami senza parole di cui ho avuto modo di godere quest'oggi. 

Ho chiuso i miei 23km in 1h:33m:00" con passo 4':10", 87mo su 1780 partecipanti: non certo una top-performance ma per me complessivamente dignitosa, considerando il tracciato tecnicamente impegnativo.

È stata, infine, una perfetta occasione per una gita fuoriporta con la famiglia: cene di carne, pranzi al lago, pernottamento a Civita Castellana; l'emozione, tra l'altro, di vedere mio figlio (20mesi) che ha atteso con la mamma che il papà passasse per Civita Castellana di corsa, insieme a quei tanti,  buffi, gruppuscoli di omini colorati.

 

Alla prossima!