Login

+39 06 83396746
info@asdatleticom.it
Piazza Giacomo Matteotti 12 00010 - Montelibretti (RM)
94072630588
Orari: 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00

Domenica 1 Ottbre alle ore 9:30 si è svolta la consueta competizione dei Castelli Romani, uno spettacolare percorso organizzato per la diciannovesima volta dalla A.S.D. “Amici del parco dei castelli romani“.

Circa 710 podisti iscritti, di cui 697 partecipanti effettivi, sono stati impegnati nell’ormai consueto appuntamento preautunnale alle porte di Roma. Questo interessante misto di sali-scendi con  un dislivello complessivo di circa 550 metri è l’ideale per mettere alla prova la prestanza muscolare; il mio risultato finale è stato di 01h 23 35" ottavo di categoria e ventiseiesimo assoluto: davvero lento, se confrontato con i miei abituali risultati, ma è stata per me una sorpresa impegnativa, essendo abituato alle corse veloci su strada piana e non avendo – come da mia pessima abitudine – preso alcuna informazione approfondita su cosa mi aspettasse circa questa tortuosa sfida a dislivelli.

La gara comincia subito con i primi 5 km di pura arrampicata per le strade del borgo, per poi distribuirsi lungo tutta la gara con allunghi molto veloci in discesa, salite, e di nuovo discese. In alcuni tratti non è stato facile nascondere l’emozione di possedere l’interezza di strade asfaltate lungo i boschi , quando gli scorci sul lago e i tratti in discesa permettevano di riposarsi – perlomeno per un po’ - dalle ripide salite lasciate alle spalle; bellissimi i passaggi attraverso le varie cittadine, dove nuclei attenti di paesani assistevano alla gara incitando gli atleti. Il percorso non ha infatti escluso nulla, permettendo di godere dei passaggi tra le splendide cittadine del luogo, con partenza da Albano Laziale, il giro per il borgo vecchio, il passaggio veloce per Castel Gandolfo con allungo fino a Genzano e relativo attraversamento, prosecuzione in ampia discesa verso Ariccia, e quindi un rientro tortuoso in discesa verticale in mezzo alle campagne romane.

Personalmente, l’aver ottenuto un tempo davvero lento rispetto al mio passo - soli 4:05 contro una media di 3:50 - è comunque motivo di orgoglio, grazie all’inatteso allenamento alle gambe, la sorprendente emozione dei paesaggi attraversati e, non ultimo, aver avuto la possibilità di ritrovare casualmente, e superare, il mio competitore della s.s. Lazio: ad Orbetello si aggiudicò il primo di categoria portandomelo via due km prima del traguardo, risultando alla fine lui diciottesimo e io ventesimo, e peraltro ben fotografati proprio al momento del sorpasso. E’ stata quindi per me un’inaspettata occasione per una meritata rivincita, in un contesto altrettanto splendido a quello di corrilaguna.

Un saluto a Lorenzo, ci vediamo alla prossima!